Ultima modifica: 8 Febbraio 2023
Liceo Scientifico Statale "Filippo Lussana" di Bergamo > News > UN NODO BLU – Giornata Nazionale contro il bullismo e il Cyberbullismo a Scuola 7 febbraio 2023

UN NODO BLU – Giornata Nazionale contro il bullismo e il Cyberbullismo a Scuola 7 febbraio 2023

UN NODO BLU rappresenta la responsabilità condivisa e l’alleanza tra le agenzie educative nella lotta contro questo drammatico fenomeno

UN NODO BLU – Giornata Nazionale contro il bullismo e il Cyberbullismo a Scuola
07 febbraio 2023
A simboleggiare la Campagna Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a Scuola, il 07 febbraio 2023, è un Nodo Blu che rappresenta la responsabilità condivisa e l’alleanza tra le agenzie educative nella lotta contro questo drammatico fenomeno.
E’ compito della scuola, delle istituzioni e delle famiglie vigilare con senso civico e responsabilità, sensibilizzando i giovani e i giovanissimi per prevenire e contrastare comportamenti di bullismo e cyberbullismo, sempre più diffusi nelle scuole italiane. Attraverso un flash Mob, progettato e realizzato dalle Prof.sse Patrizia Falzone e Maria Imparato, e fortemente voluto dal Dirigente Scolastico del Lussana, Prof.ssa Stefania Maestrini, il nostro Liceo ha voluto partecipare a questo evento nazionale, esprimendo il proprio “No” contro il bullismo con l’immediatezza, la forza e lo slancio creativo che solo i giovani sanno trasmettere. Sulla suggestiva colonna sonora della canzone di Giorgia “Oro nero”, gli studenti hanno scenograficamente formato il Nodo Blu, simbolo della lotta nazionale delle scuole italiane contro il bullismo. Protagonisti della manifestazione, che si è svolta nella palestra “biennio” del Liceo Lussana, sono stati gli studenti di 3N e i rappresentanti delle Classi Seconde del Lussana, con la preziosa collaborazione dei componenti di LussanaFM Riccardo Ghezzi (5B) e Giovanni Bezzi (5A), e del rappresentante d’Istituto Roberto Perini (4B).
Si ringraziano calorosamente tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dell’evento e il montaggio del video.
                                                                                                                             M. I.

Questo articolo è stato letto 281 volte




Link vai su