Ultima modifica: 2 Febbraio 2021
Liceo Scientifico Statale "Filippo Lussana" di Bergamo > News > Giornata Nazionale contro il bullismo a Scuola

Giornata Nazionale contro il bullismo a Scuola

Il Lussana partecipa alla “Giornata Nazionale contro il bullismo a Scuola” 07 febbraio 2021.

La nostra Scuola partecipa anche quest’anno alla” Giornata Nazionale contro il bullismo a Scuola”, proclamata per il 07 febbraio 2021.

L’iniziativa, rivolta a tutte le classi del Liceo “Lussana”, prevede la realizzazione di uno slogan contro il bullismo e il cyberbullismo, in chiave multimediale, per lasciare “la nostra impronta” contro questo odioso fenomeno, sempre più diffuso nelle scuole. Serve un impegno condiviso profondamente da tutti per fronteggiare bullismo e cyberbullismo ed è necessaria un’autentica alleanza educativa che coinvolga famiglia, scuola ed istituzioni presenti sul territorio.


Per lasciare un segno importante, a nome del nostro Liceo, servono le parole e le immagini. L’invito, rivolto a tutte le classi e/o ai singoli studenti del Liceo “Lussana”, è quello di creare uno slogan o un’immagine unita a parole, capaci di esprimere con forza, creatività ed originalità di pensiero un’idea per combattere il bullismo e per riflettere su un tema tanto scottante e pericoloso.


I prodotti multimediali realizzati dagli studenti verranno inviati al dott. Andrea Panìco, psicoanalista e responsabile di Telemaco di Jonas Onlus-Milano, diventando materiale per la riflessione, che verrà proposta il 10 febbraio 2021, alle ore 10.30, sulla pagina Facebook del FoPags BG (Forum Provinciale Associazioni Genitori della Scuola), a cui sarete invitati a collegarvi.


Vi chiediamo, pertanto, di inviare i vostri prodotti multimediali a: fopags.bergamo@gmail.com

entro, e non oltre, domenica 07 febbraio 2021.


Vi ringraziamo per la partecipazione e speriamo di lasciare davvero la nostra “impronta” originale e forte, come studenti e docenti del Liceo “Lussana” di Bergamo.


Maria Imparato

LOCANDINA:  Giornata-bullismo-2021

 

 

Questo articolo è stato letto 206 volte